Project Description

GIORNO 1

Al via la seconda edizione del Campo Estivo “Insieme in Autonomia 2018” nella splendida località di Vieste. Nel bel residence “Il Delfino” immerso nel verde e grazie allo sponsor Mercati di Città i nostri ragazzi si preparano per una settimana ricca di esperienze e attività. Si parte.....

Sabato
1_settembre

GIORNO 1

Al via la seconda edizione del Campo Estivo “Insieme in Autonomia 2018” nella splendida località di Vieste. Nel bel residence “Il Delfino” immerso nel verde e grazie allo sponsor Mercati di Città i nostri ragazzi si preparano per una settimana ricca di esperienze e attività. Si parte.....

Sabato
1_settembre

GIORNO 2

Fotostoria del secondo giorno del campo estivo: si comincia con attività in spiaggia alla scoperta dei gavettoni. Si perché per centrare il compagno devo prestare attenzione alla provenienza della voce, volgermi nella sua direzione, riempire il secchiello di acqua e lanciarla coordinando i movimenti ... non è facile ma è tanto divertente. Al rientro a casa tante attività di autonomia: mi sciacquo il costume, mi faccio la doccia, mi asciugo i capelli, mi vesto. Nel pomeriggio si impara ad annodare e ad avvolgere la corda che mi serve per misurare e confrontare la distanza che separa le due abitazioni. Per la sera preparazione del barbecue: organizzare la carne sulla griglia ricorda tanto l’organizzazione dello spazio sul banco di scuola o gli incastri del gioco del tangram..... benedetta geometria!!! Per fortuna poi la grigliata è stata buonissima

Domenica
2_settembre

GIORNO 2

Fotostoria del secondo giorno del campo estivo: si comincia con attività in spiaggia alla scoperta dei gavettoni. Si perché per centrare il compagno devo prestare attenzione alla provenienza della voce, volgermi nella sua direzione, riempire il secchiello di acqua e lanciarla coordinando i movimenti ... non è facile ma è tanto divertente. Al rientro a casa tante attività di autonomia: mi sciacquo il costume, mi faccio la doccia, mi asciugo i capelli, mi vesto. Nel pomeriggio si impara ad annodare e ad avvolgere la corda che mi serve per misurare e confrontare la distanza che separa le due abitazioni. Per la sera preparazione del barbecue: organizzare la carne sulla griglia ricorda tanto l’organizzazione dello spazio sul banco di scuola o gli incastri del gioco del tangram..... benedetta geometria!!! Per fortuna poi la grigliata è stata buonissima

Domenica
2_settembre

GIORNO 3

Il terzo giorno del campo estivo comincia nella bellissima piscina del residence. Acquaticità per tutti e tuffi per il più temerario. Continua con le consuete attività di autonomia personale e prosegue con una intrigante caccia al tesoro dove dita curiose scorrono sul Braille per scoprire il nascondiglio del prossimo indizio.... che divertimento! Che spirito di squadra e che perspicacia! La giornata si conclude con il loro pezzo forte..... il karaoke dove c’è chi suona e c’è chi canta

Lunedì
3_settembre

GIORNO 3

Il terzo giorno del campo estivo comincia nella bellissima piscina del residence. Acquaticità per tutti e tuffi per il più temerario. Continua con le consuete attività di autonomia personale e prosegue con una intrigante caccia al tesoro dove dita curiose scorrono sul Braille per scoprire il nascondiglio del prossimo indizio.... che divertimento! Che spirito di squadra e che perspicacia! La giornata si conclude con il loro pezzo forte..... il karaoke dove c’è chi suona e c’è chi canta

Lunedì
3_settembre

GIORNO 4

Quarto giorno del campo estivo. Oggi l’avventura è stata unica e intensa: tour della Costa garganica. In barba a chi pensa che un bel paesaggio sia solo una bella cartolina da guardare, oggi l’esperienza dei ragazzi è stata davvero multisensoriale. Rocce da toccare per coglierne le rugosità e le stratificazioni, profumi trasportati dal vento tutti da annusare e identificare, echi e suoni da ascoltare e distinguere, sensazioni propriocettive da scoprire per riconoscere quando un’imbarcazione rolla o beccheggia, e l’esperienza unica di poter pilotare un gommone.... non per finta ma per davvero, grazie alla disponibilità di Francesco (società di navigazione Desirée) skipper simpatico ed empatico. Al rientro in sede lettura della mappa tattile del territorio per rappresentarsi mentalmente la distanza percorsa, collocarsi nello spazio rispetto all’Italia e identificare sulla pianta i luoghi attraversati. Poi ancora autonomia personale per imparare l’uso del coltello ed infine la giornata si è conclusa con una festa da ballo. Quanta energia questi ragazzi!

Martedì
4_settembre

GIORNO 4

Quarto giorno del campo estivo. Oggi l’avventura è stata unica e intensa: tour della Costa garganica. In barba a chi pensa che un bel paesaggio sia solo una bella cartolina da guardare, oggi l’esperienza dei ragazzi è stata davvero multisensoriale. Rocce da toccare per coglierne le rugosità e le stratificazioni, profumi trasportati dal vento tutti da annusare e identificare, echi e suoni da ascoltare e distinguere, sensazioni propriocettive da scoprire per riconoscere quando un’imbarcazione rolla o beccheggia, e l’esperienza unica di poter pilotare un gommone.... non per finta ma per davvero, grazie alla disponibilità di Francesco (società di navigazione Desirée) skipper simpatico ed empatico. Al rientro in sede lettura della mappa tattile del territorio per rappresentarsi mentalmente la distanza percorsa, collocarsi nello spazio rispetto all’Italia e identificare sulla pianta i luoghi attraversati. Poi ancora autonomia personale per imparare l’uso del coltello ed infine la giornata si è conclusa con una festa da ballo. Quanta energia questi ragazzi!

Martedì
4_settembre

GIORNO 5

Quinto giorno del campo estivo. Oggi esperienza bucolica nella fattoria del signor Gino. I ragazzi hanno esplorato una grossa mucca e l’hanno munta. Dopo il timore iniziale piano piano hanno preso confidenza e hanno portato a casa ben 2 lt. di latte. La mungitura si è rivelata attività tiflologica eccellente per l’educazione della mano: calibratura della forza, intensità della pressione, coordinamento delle dita.Nel pomeriggio a casa il latte è stato subito trasformato in una deliziosa crema, squisita merenda prima della performance di ballo. Anche oggi giornata intensa e ricca di esperienze

Mercoledì
5_settembre

GIORNO 5

Quinto giorno del campo estivo. Oggi esperienza bucolica nella fattoria del signor Gino. I ragazzi hanno esplorato una grossa mucca e l’hanno munta. Dopo il timore iniziale piano piano hanno preso confidenza e hanno portato a casa ben 2 lt. di latte. La mungitura si è rivelata attività tiflologica eccellente per l’educazione della mano: calibratura della forza, intensità della pressione, coordinamento delle dita.Nel pomeriggio a casa il latte è stato subito trasformato in una deliziosa crema, squisita merenda prima della performance di ballo. Anche oggi giornata intensa e ricca di esperienze

Mercoledì
5_settembre

GIORNO 6

Sesto giorno del campo estivo. Cos’è una necropoli, cos’è in ipogeo? “Parole” studiate a scuola che oggi grazie a questa possibilità di “toccare con mano”, sono diventate rappresentazioni mentali. Una visita guidata speciale ha permesso ai ragazzi di entrare con il proprio corpo in una tomba, di toccare la pietra calcarea della roccia, di misurare con i passi gli spazi. Nel laboratorio con le selci hanno sperimentato quanto le schegge siano taglienti ed affilate. Nel pomeriggio poi a scuola dal casaro. Dal latte alla mozzarella non è più una magia, ma un processo di lavorazione. Che soddisfazione mangiare il frutto del proprio lavoro!

Giovedì
6_settembre

GIORNO 6

Sesto giorno del campo estivo. Cos’è una necropoli, cos’è in ipogeo? “Parole” studiate a scuola che oggi grazie a questa possibilità di “toccare con mano”, sono diventate rappresentazioni mentali. Una visita guidata speciale ha permesso ai ragazzi di entrare con il proprio corpo in una tomba, di toccare la pietra calcarea della roccia, di misurare con i passi gli spazi. Nel laboratorio con le selci hanno sperimentato quanto le schegge siano taglienti ed affilate. Nel pomeriggio poi a scuola dal casaro. Dal latte alla mozzarella non è più una magia, ma un processo di lavorazione. Che soddisfazione mangiare il frutto del proprio lavoro!

Giovedì
6_settembre

GIORNO 7

Settimo giorno di campo estivo. Oggi si continua all’insegna delle attività agresti: la pulitura delle mandorle, tradizione antica della vita contadina. Privarle del mallo verde e aprirle battendole con la pietra, che fatica! Altro che motricità fine! Il tempo è volato e domani si riparte. Si salutano gli amici nuovi e vecchi e ci si ridà appuntamento al prossimo anno.

Venerdì
7_settembre

GIORNO 7

Settimo giorno di campo estivo. Oggi si continua all’insegna delle attività agresti: la pulitura delle mandorle, tradizione antica della vita contadina. Privarle del mallo verde e aprirle battendole con la pietra, che fatica! Altro che motricità fine! Il tempo è volato e domani si riparte. Si salutano gli amici nuovi e vecchi e ci si ridà appuntamento al prossimo anno.

Venerdì
7_settembre

Tutti gli eventi