I Puntini sulle IN: INclusione, INtegrazione, INtelligenza collettiva

I Puntini sulle IN: INclusione, INtegrazione, INtelligenza collettiva

26 Aprile 2023      di Louis Braille ONLUS

Un percorso di alfabetizzazione culturale

L’Associazione Il Proteo in collaborazione con la Louis Braille – Società Cooperativa Sociale ONLUS, Italia Nostra sez. di Foggia, e i Comuni di Castelluccio Valmaggiore, Casalnuovo Monterotaro, Pietramontecorvino e Alberona, ha ideato il progetto “I Puntini sulle IN: INclusione, INtegrazione, INtelligenza collettiva” percorso culturale inclusivo rivolto alle alunne e alunni dagli 8 ai 12 anni. Il progetto candidato dal Proteo aps, è stato finanziato con “Futura. La Puglia per la parità”, l’avviso del Consiglio regionale della Puglia il cui obiettivo è la realizzazione di progetti culturali che consentano la comprensione della dimensione della disparità tra i generi e la decostruzione degli stereotipi. Il progetto “I Puntini sulle IN: Inclusione,INtegrazione, INtelligenza collettiva” è finalizzato alla costruzione di percorsi inclusivi e accessibili contro gli stereotipi di genere, per l’abbattimento delle barriere sensoriali, cognitive e per contrastare la povertà educativa.

Il Progetto prevede n.3 incontri gratuiti con esperti:

  1. Laboratorio ARTE DA TOCCARE – per le classi terze, quarte e quinte.
  2. Laboratorio LEGGO E SCRIVO CON I PUNTINI – per le classi quinte e le classi delle medie.
  3. Laboratorio IN UN PAESAGGIO DI FIABE per tutti.

Gli incontri si svolgeranno rispettivamente nei seguenti luoghi culturali:

  1. Biblioteca comunale di Castelluccio Valmaggiore (FG).
  2. Bibliotecacomunale di Casalnuovo Monterotaro (FG).
  3. Bibliotecaregionale di Canosa di Puglia (BAT).
  4. Torre Normanna di Pietramontecorvino (FG).
  5. Torre del Gran Priore (Biblioteca) di Alberona (FG).
Descrizione Laboratori
  1. LEGGO E SCRIVO CONI PUNTINI (A cura della Cooperativa Louis Braille ONLUS) laboratorio esperienziale incentrato sulla scoperta delle modalità alternative di lettura, i partecipanti saranno introdotti alla scoperta dei modi in cui la lettura diventa accessibile: lettura tattile (sistema Braille).
  2. ARTE DA TOCCARE (A cura dell’aps Il Proteo) Il laboratorio prevede la lettura di libri speciali che non sono fatti di parole o di immagini stampate, che non si leggono con gli occhi ma con le mani! Ogni partecipante dopo la lettura si dedicherà alla costruzione di una pagina tattile.
  3. IN UN PAESAGGIO DI FIABE (A cura dell’associazione Italia Nostra) Il percorso intende sollecitare nei bambini e negli adulti un confronto con questa particolare forma narrativa per favorire il riconoscimento di quegli elementi culturali, sociali, materiali, tradizionali, ambientali e/o paesaggistici presenti nelle fiabe, che sono costitutivi della identità storico- culturale del nostro Paese e del territorio regionale di appartenenza. La convinzione su cui si fonda il percorso è che la fiaba, con la sua capacità di stimolare processi di apprendimento percettivi, sensoriali e la fantasia, possa essere un modo per fare “educazione civica”, strumento anche contro isolamento e stereotipi di genere.
Documenti

Scarica la locandina PDF↓

Condividi questa storia!

Newsletter

*Inserisci la tua email per iscriverti alla nostra newsletter.

I Puntini sulle IN: INclusione, INtegrazione, INtelligenza collettiva

26 Aprile 2023
di Louis Braille ONLUS

Un percorso di alfabetizzazione culturale

L’Associazione Il Proteo in collaborazione con la Louis Braille – Società Cooperativa Sociale ONLUS, Italia Nostra sez. di Foggia, e i Comuni di Castelluccio Valmaggiore, Casalnuovo Monterotaro, Pietramontecorvino e Alberona, ha ideato il progetto “I Puntini sulle IN: INclusione, INtegrazione, INtelligenza collettiva” percorso culturale inclusivo rivolto alle alunne e alunni dagli 8 ai 12 anni. Il progetto candidato dal Proteo aps, è stato finanziato con “Futura. La Puglia per la parità”, l’avviso del Consiglio regionale della Puglia il cui obiettivo è la realizzazione di progetti culturali che consentano la comprensione della dimensione della disparità tra i generi e la decostruzione degli stereotipi. Il progetto “I Puntini sulle IN: Inclusione,INtegrazione, INtelligenza collettiva” è finalizzato alla costruzione di percorsi inclusivi e accessibili contro gli stereotipi di genere, per l’abbattimento delle barriere sensoriali, cognitive e per contrastare la povertà educativa.

Il Progetto prevede n.3 incontri gratuiti con esperti:

  1. Laboratorio ARTE DA TOCCARE – per le classi terze, quarte e quinte.
  2. Laboratorio LEGGO E SCRIVO CON I PUNTINI – per le classi quinte e le classi delle medie.
  3. Laboratorio IN UN PAESAGGIO DI FIABE per tutti.

Gli incontri si svolgeranno rispettivamente nei seguenti luoghi culturali:

  1. Biblioteca comunale di Castelluccio Valmaggiore (FG).
  2. Bibliotecacomunale di Casalnuovo Monterotaro (FG).
  3. Bibliotecaregionale di Canosa di Puglia (BAT).
  4. Torre Normanna di Pietramontecorvino (FG).
  5. Torre del Gran Priore (Biblioteca) di Alberona (FG).
Descrizione Laboratori
  1. LEGGO E SCRIVO CONI PUNTINI (A cura della Cooperativa Louis Braille ONLUS) laboratorio esperienziale incentrato sulla scoperta delle modalità alternative di lettura, i partecipanti saranno introdotti alla scoperta dei modi in cui la lettura diventa accessibile: lettura tattile (sistema Braille).
  2. ARTE DA TOCCARE (A cura dell’aps Il Proteo) Il laboratorio prevede la lettura di libri speciali che non sono fatti di parole o di immagini stampate, che non si leggono con gli occhi ma con le mani! Ogni partecipante dopo la lettura si dedicherà alla costruzione di una pagina tattile.
  3. IN UN PAESAGGIO DI FIABE (A cura dell’associazione Italia Nostra) Il percorso intende sollecitare nei bambini e negli adulti un confronto con questa particolare forma narrativa per favorire il riconoscimento di quegli elementi culturali, sociali, materiali, tradizionali, ambientali e/o paesaggistici presenti nelle fiabe, che sono costitutivi della identità storico- culturale del nostro Paese e del territorio regionale di appartenenza. La convinzione su cui si fonda il percorso è che la fiaba, con la sua capacità di stimolare processi di apprendimento percettivi, sensoriali e la fantasia, possa essere un modo per fare “educazione civica”, strumento anche contro isolamento e stereotipi di genere.
Documenti

Scarica la locandina PDF↓

Condividi su

Newsletter
*Inserisci la tua email per iscriverti alla nostra newsletter.